domenica 22 agosto 2010

Un pranzo vegetariano all'indiana

Doveva venire per pranzo un amico vegetariano. Mia moglie è al mare e non avevo la voglia di cucinare molto. Avevo già degli spaghettini dolci fatti qualche giorno fa e ho deciso che invece di "ciapati", il pane fresco indiano, avrei usato delle piadine sfoglie romagnole. Sono andate a comprare la varietà senza lievito (struzzo) e senza conservanti.

I vegetariani etici o i vegetariani per scelta, come si trovano in Italia sono più comprensivi e forse più facili da accontentare. Penso che anche se la piadina ha un po' di struzzo, per molti di loro non creerà dei problemi. Ho visto qualche volta persone che prendono da un piatto le verdure e lasciano nel piatto la parte non vegetariana.

Invece i tabù alimentari legati alle religioni sono molto più rigidi e sono molto profondi. Per la maggior parte dei vegetariani indiani, prendere qualcosa da un piatto dove c'è del carne, è qualcosa di impensabile, ed essere costretti a farlo (o farlo inconsapevolmente) può diventare una fonte di profondo dolore e senso di colpa che può durare per anni. Per capire le loro sensazioni dovete immaginare a qualche vostro tabù e soltanto così riuscirete a capirli. Per esempio, immaginate che il piatto abbia del carne del cane, riuscirete a prendere della verdura mescolata al carne? Vi chiedo scusa se queste parole vi hanno scioccato e disgustato.

Dopo questo excursus culturale, torniamo alle mie ricette di oggi. Ho deciso di fare Paneer Bhurji (pomodoro strapazzato al formaggio fresco) e delle lenticchie di Moong. Qui sotto potete vedere il pranzo completo. Se siete stati in India, potete capire che è un pranzo molto semplice.

Paneer Bhurji and moong dal

Allora andiamo in ordine e iniziamo da Paneer Bhurji. Paneer, il formaggio fresco, non si trova in Italia. Farlo a casa è facile ma bisogna pensarci la sera prima. Eventualmente potete usare la ricotta invece di fare il paneer.

Preparare Paneer (formaggio fresco): fatte bollire 1 litro di latte, quando è caldo, aggiungete il succo di un limone, mescolate finché la parte solida del latte si separi dal siero. Versatelo sopra un panno pulito messo dentro un passino.

Paneer Bhurji and moong dal

Lavate la parte solida del latte cagliato con acqua fredda e strizzatelo bene per far uscire tutto il siero. Personalmente preferisco lasciarlo appeso sopra il lavandino per qualche ora. Dopo prendete la parte solida mettetelo dentro un piatto, copritelo e metteteci sopra qualcosa di pesante per 2-3 ore.

Paneer Bhurji and moong dal

Preparare il Paneer Bhurji: Tagliate il blocco del formaggio fresco in cubetti quadrati. Con qualche goccia di olio friggeteli in una pentola non aderente, finché hanno un bel colore e teneteli da parte.

Paneer Bhurji and moong dal

Paneer Bhurji and moong dal

Fate rosolare in 1 C di olio una cipolla tagliata fine con 2 spicchi di aglio tagliati a pezzettini, un pizzico di curcuma in polvere e 1 c di cumino in polvere. Dopo 1 minuto, aggiungete 2 pomodori tagliati grossolanamente, mescolate il tutto bene sul fuoco alto per 2-3 minuti, poi aggiungete un quarto di bicchiere d'acqua e sale secondo i gusti personali. Continuate a mescolarlo ogni tanto finché la miscela è della consistenza che volete. Mi piace la miscela quasi secca con un po' di sugo denso. A questo punto aggiungete il formaggio e un peperoncino verde tagliato a pezzettini (opzionale), mescolate ancora con gentilezza senza rompere i cubetti di formaggio per 3-4 minuti. E' pronto Paneer Bhurji.

Paneer Bhurji and moong dal

Le lenticchie Moong (Moong ki daal): La cucina indiana usa circa una decina di dal (lenticchie) diverse. Le lenticchie di Moong hanno un colore giallo pallido e sono facili da digerire. Quando ero bambino, li chiamavamo "il dal dei malati" perché ci toccava mangiarle quando stavamo poco bene. Queste lenticchie hanno un gusto molto delicato.

Paneer Bhurji and moong dal

Prendete una coppetta di lenticchie, lavateli bene e sciacquateli dentro una pentola a pressione. Quando l'acqua vi sembra pulita, copriteli con circa un dito d'acqua. Aggiungete 1,5 c di sale, 1 c di curcuma e un pizzico di peperoncino rosso macinato (opzionale). Coprite e chiudete la pentola con il suo coperchio e mettetelo sul fuoco alto. Quando la pentola a pressione comincia a fischiare, abbassate il fuco e lasciatelo su per circa 10 minuti, dopo spegnete il fuoco.

Aprite la pentola che controllate se la consistenza vi piace e il sale è giusto. Potete aggiungere più acqua e fateli bollire un po' se le volete più liquide (per esempio per mangiare con il riso semplice). Se l'acqua e le lenticchie non sono mescolate bene, potete farli bollire per altri 5 minuti.

In una piccola padella a parte, scaldate 2 C di olio di oliva per il tadka - ciò è, olio caldo alle spezie da mescolare alle lenticchie.

Personalmente mi piace far scaldare olio con pezzettini di cipolla e pomodoro senza altre spezie e aggiungere questa miscela alle lenticchie. Invece a casa di mia sorella, aggiungono 1 c di semi interi di cumino e due peperoncini rossi secchi all'olio. Altri ancora usano solo olio o burro caldo. Preparate il tadka secondo i vostri gusti e mescolateli alla pentola delle lenticchie. Il dal è pronto da mangiare.

Paneer Bhurji and moong dal

Sono rimasto soddisfatto del mio pranzo. Penso che il mio amico era un po' deluso, forse aspettava qualcosa di più elaborato!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...