domenica 28 agosto 2011

Masala Chai - Té all'indiana

Bere il tè fa parte della tradizione indiana. Il tè indiano è una specie di tè nero e lo si beve con il latte. Ogni famiglia ha un suo modo speciale di fare il tè, mescolando alla bevanda delle spezie (masala chai) secondo i gusti personali.

Le persone più raffinate vogliono il tè all'inglese - far bollire l'acqua, quando l'acqua inizia a bollire, aggiungere le foglie di tè sciolte, subito spegnere il fuoco, versare il tè nelle tazze e poi aggiungere un po' di latte e zucchero. Molte famiglie nelle città, versano l'acqua bollente nella tazza e poi fanno immergere la bustina del tè per 1-3 minuti e poi aggiungono latte e zucchero.

Invece le persone meno raffinate, gli indiani ordinari, preferiscono il tè più denso e aromatico. Per cui se ho ospiti, spesso faccio il tè come è descritto sopra. Invece se lo devo fare soltanto per me, preferisco la versione più robusta e meno raffinata.

Oggi vi presento la mia ricetta di masala chai.

Quale tè usare?

Preferisco farlo con il tè sciolto. I negozi asiatici in Italia hanno diverse varietà di tè sciolto provenienti dall'India, dallo Sri Lanka e dal Bangladesh per i clienti del subcontinente indiano - indiani, bangladeshi e pakistani. La varietà che preferisco si chiama Mirzapur chai, che cresce nella zona di Mirzapur in Bangladesh.

Quali spezie usare?

Ogni famiglia indiana che si rispetta ha la sua ricetta personale di masala chai. Conosco qualche famiglia che usa anche peperoncino rosso, menta e polvere di zenzero. Molti usano una miscela di spezie. Invece, io preferisco usare solo uno dei 3 ingredienti alla volta - cardamomo, zenzero fresco o cannella (e non due o tre cose insieme).

Nella ricetta che presento oggi ho usato cardamomo, ma il modo di usare queste "spezie" è sempre lo stesso - pestare i semi o fare dei pezzettini piccoli, affinché gli olii nascosti dentro possono uscire con più facilità e mescolarsi con acqua.

Dopo questa breve introduzione arriviamo alla ricetta.

Ingredienti

Miscela di acqua e latte (1/3 + 2/3 o 1/4 + 3/4 secondo i vostri gusti) nella quantità sufficiente per il numero delle tazze che volete (se l'idea di bere tanto latte non vi piace, potete fare la vostra miscela al 50%).

Masala Chai - tè all'indiana - S. Deepak, 2011

I semi di cardamomo pestati - 2 cardamomi per ogni persona/tazza (io apro i cardamomi, tiro fuori i semi e li schiaccio grossolanamente con il dorso di un cucchiaio)

Tè nero sciolto (1-1,5 cucchiaino per ogni persona)

Procedura: Mettete la miscela di acqua e latte sul fuoco, aggiungete i semi schiacciati di cardamomo (o pezzettini di zenzero fresco o cannella schiacciata grossolanamente). Quando la miscela inizia a bollire, riducete il fuoco e aggiungete il tè. Continuate a mescolare la miscela con un cucchiaio per circa 1 minuto. Spegnete il fuoco e versate il tè nella tazza (attraverso un passino).


Masala Chai - tè all'indiana - S. Deepak, 2011

Aggiungete lo zucchero secondo i vostri gusti. Personalmente lo preferisco senza zucchero!

E' pronto il vostro masala chai. Il tè con il cardamomo è più delicato e profumato. Con cannella, il profumo è più forte. Con lo zenzero il gusto ha un tocco di amaro. Secondo le credenze indiane, il tè con lo zenzero fa bene quando una persona ha un raffreddore.

In India, mi piace aggiungere anche le foglie fresche di Tulsi, il basilico indiano, ma le foglie di tulsi non si trovano in Italia.

***

venerdì 5 agosto 2011

Tarkari - Patate e Peperoni

Nel nord dell'India, a casa un pranzo normale, è spesso costituito da 4 elementi -

(1) ciapati - le focacce fresche di farina integrale di grano duro
(2) Dal (le lenticchie) o una verdura con del liquido o i fagioli con del liquido
(3) Tarkari (una verdura secca)
(4) Dahi (yogurt semplice) o Raita (yogurt salato mescolato con qualche verdura o con le palline di lenticchie)

Verdure patate e peperoni

Questa è anche la dieta indiana raccomandata dagli esperti ayurvedici e da nutrizionisti negli ospedali indiani.

Tra i tarkari (la verdura secca), uno dei miei piatti preferiti è il tarkari di aloo-shimla mirch (patate e peperoni). Nella ricetta di oggi ho aggiunto una variante - avevo solo un peperone mentre avevo alcuni funghi e un zucchino da finire e li ho aggiunti alla mia ricetta. Lascio a voi la scelta se volete provarla nella sua versione originale o se volete aggiungere altre verdure come ho fatto.

Ingredienti:

4 patate medie lessate, tagliate a quadretti
2 peperoni (uno giallo e uno rosso per dare più colore al piatto) tagliate a quadretti
1 zucchino (opzional) tagilato a quadretti
5-6 funghi bianchi (opzional), ogni fungo tagliato in 3-4 parti
1 peperoncino verde piccante (opzional), tagliato a pezzettini

1 c di semi di cumino
1 c di semi di coriandolo in polvere
1/2 C di semi di sesamo nero
sale secondo i gusti personali
2 C di olio di olive
2 C di acqua

Verdure patate e peperoni

Preparazione:

In una wok o una pentola anti aderente scaldate olio sul fuoco alto, aggiungete coriandolo, cumino e sesamo. In 1-2 minuti, i semi di sesamo iniziano a saltare, in quel momento aggiungete tutte le verdure tranne le patate. Cucinate tutte le verdure sul fuoco alto per circa 5 minuti, continuate a mescolare per tutto il tempo. Adesso aggiungete anche le patate, mescolate il tutto per altri 2-3 minuti.

Aggiungete sale e spruzzate 2 C di acqua sulle verdure. Mescolate per 1 minuto e spegnete il fuoco. Il vostro tarkari è pronto.

Verdure patate e peperoni

Penso che le patate, quando si mescolano con i peperoni, cambiano il loro gusto - il nuovo gusto che nasce da questa mescolanza è la caratteristica di questo piatto.

Nota: Conosco qualche persona che non apprezza il gusto leggermente amaro dei semi del sesamo nero - provate a assaggiarlo crudo e se non vi convince, potete sostituirlo con il sesamo bianco.

***
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...