domenica 20 aprile 2008

Chicken Tikka Masala - Bocconcini di Pollo

Chicken Tikka Masala è chiamato anche il piatto nazionale degli inglesi. Originariamente un piatto a base di pollo leggermente speziato dello stato di Punjab (pronunciato "pungiab") nel nord dell'India, il piatto ha trovato molti ammiratori in Regno Unito. Qualche settimana fa quando ero a Londra, avevo letto in un giornale che la sera prima, il principe Harry l'aveva ordinato durante una cena.

E' un piatto semplice da cucinare e ha molte variazioni. La ricetta che presento oggi è la variazione più semplice.

Materiali: Vi serviranno un petto di pollo, 1 cucchiaio di polvere di curcuma, un cucchiaio di tandoori masala, 1/3 di cucchiaino di sale, olio di oliva e se volete, un pizzico di peperoncino.



Per quante persone? Dipende se lo fate come antipasto o come struzzichino o come piatto principale. Noi l'abbiamo mangiato in 4 come piatto principale.

Preparazione: Togliete l'ossicino e poi tagliate il petto di pollo in piccoli bocconcini. Aggiungete curcuma, sale, peperoncino e tandoori masala (diminuite la quantità delle spezie se non siete abituati e volete assaggiare queste spezie prima di darvi da fare con entusiasmo!), mescolate bene e lasciatelo da parte per circa 30 minuti (eventualmente coprite bene il tutto e mettetelo dentro il frigo se fa caldo).




Cucinare: Personamente preferisco cucinarli sulla piastra ma volendo potete usare il grill. Cucinare è facile. Spalmate sopra un po' di olio e fateli giare per cucinare bene da entrambi i lati, affinché il carne ha un bel colorito rosso marone.






Ecco il piatto è pronto! Spruzzate un po' di limone prima di servire i bocconcini di pollo. In India, di solito si mangiano con gli annelli di cipolla rossa e una salsa alla menta.



Variazioni: Vi possono essere molte variazioni di questo piatto, ecco alcuni suggerimenti: aggiungete altre spezie aromatiche come cummino alla miscela; usate pureé di menta fresca per marinare il carne insieme alle spezie; aggiungete un po' yogurt alla miscela. Se vi viene in mente un nuovo modo di curcinare questo piatto e vi riesce bene, fatemi sapere! Comunque, vi sono molte variazioni di questo piatto e quello che ho spiegato qui è la versione più semplice.

sabato 5 aprile 2008

Idli e Vada

Soltanto ieri sera mentre parlavo con Mariangela di questo blog, avevamo parlato di idli e l’avevo promesso di portarne alcuni la prossima volta che ci saremmo visti. Oggi pomeriggio, mio figlio Marco e sua moglie Atam hanno deciso di preparare idli e vada, due piatti del sud dell’India. Questa si che era una felice coincidenza, mi piacciono molto gli idli e le vada.

Questa è una ricetta completamente vegetariana.

Gli idli sono polpette di farina di riso e farina di lenticchie cotte al vapore, mentre le vada (detto anche bada) sono frittelle salate di farina di riso e farina di lenticchie. Anche se gli ingredienti sono gli stessi, le proporzioni delle due farine è diversa nei due piatti. Idli hanno due terzi di farina di riso e un terzo di farina di lenticchie urad (senza buccia), mentre le vada hanno tre quarti di farina di lenticchie urad (senza buccia) e un quarto di farina di riso. Mentre si trova la farina di riso già pronta per la cucina nei negozi asiatici, per la farina di urad, bisogna lasciare le lenticchie al bagno per la notte e poi macinarle con il frullatore. E’ un processo un po’ complicato.

Per fortuna vi sono pacchetti pronti per l’uso per cucinare idli e vada nei negozi asiatici, sopratutto quelli che vendono alimentari per le persone provenienti dall’India e dallo Sri Lanka, invece non sempre si trovano nei negozi pakistani o bangladeshi. Marco e Atam hanno usato questi pacchetti pronti per la cucina.

Iniziamo la ricetta con la preparazione di due salse, con le quali si mangiano gli idli e le vada. Le due salse sono Sambhar e chutney di cocco (“chutney” si pronuncia “ciatnei”).

Chutney di Cocco: per fare il chutney vi serviranno le seguenti materie: mezzo cocco fresco tagliato in piccoli pezzettini, mezzo cucchiaino di sale, mezzo peperoncino verde, un cubetto di 1 cm di ginger (zenzero), un cucchiaio di olio di oliva, 2-3 foglie di curry patta e un cucchiaino di semi di mostarda.

Fate frullare insieme cocco, insieme al sale, peperoncino e zenzero. Aggiungete qualche cucchiaio di acqua per renderlo un po’ più liquido. Versate il tutto in una coppetta.




In un tegame non aderente, fate scaldare insieme olio, foglie di curry e semi di mostarda, finché i semi diventano un po’ neri.




Mescolate olio, semi di mostarda e foglie di curry alla coppetta con il cocco frullato e mescolate bene con una forchetta. Assaggiate e se volete potete aggiungere altro sale o peperoncino, secondo i vostri gusti.




Sambhar: Il sambhar è una zuppa di lenticchie gialle (toor), piselli, carote, ecc. con un po’ di tamarindo, curcuma, sale e peperoncino, cucinato tutto insieme. Invece Atam e Marco hanno deciso di usare un pacchetto già pronto per la cucina acquistato in un negozio asiatico. Hanno versato la miscela in una pentola a pressione, aggiunto acqua e tre pomodori tagliati a pezzettini, e poi fatto bollire tutto insieme per 15 minuti.




Vada: Hanno mescolato i contenuti del pacchetto per i Dahi Vada al 250 cc di acqua, aspettato dieci minuti.







Poi fatto friggere le frittelle in olio bollente.




E le vada erano pronte.




Idli: Alla fine sono arrivati alla preparazione di idli. Questa preparazione richiede dei contenitori particolari, con delle piccole coppette con dei buchi sottili, come si vede nella foto qui sotto.




Hanno aggiunto acqua ai contenuti del pacchetto, frullato un po' per fare una miscela molto più liquida, se confrontata con la miscela fatta per cucinare le vada. Se la miscela è più densa, gli idli vengono fuori più compatti e duri. Spalmate le coppette con un po’ di olio e poi versate la miscela nelle coppette.







In una pentola a pressione, aggiungete 3 cm di acqua sul fondo, scaldatelo e poi inserite dentro il contenitore con le coppette. Chiudete la pentola a pressione ma lasciate lo scarico del vapore aperto. Lasciatolo sul fuoco per 10 minuti e poi quando aprirete la pentola, gli idli saranno pronti. Separateli dalle coppette con l’aiuto di un cucchiaio.




La cena è pronta. Servite gli idli, le vada e il chutney di cocco in un piatto, invece il sambhar è servito in piccole coppette. Ultime indicazioni per mangiare – gli idli si tagliano e si bagnano con il chutney o con il sambhar per mangiare, mentre le vada si possono aggiungere nella coppetta di Sambhar, affinché le frittelle assorbono il liquido e diventano morbide.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...