sabato 26 marzo 2011

Fagiolini ad occhio nero

Conoscete il gruppo musicale americano "Black eyed peas"? Non so se vi piace il loro genere di musica, ma sicuramente hanno scelto un nome molto gustoso. Chissà se anche loro amano mangiare i fagiolini ad occhio nero, o se hanno scelto questo nome per qualche altro motivo? Comunque, questo fagiolino con il cerchietto nero mi fa pensare al capitano Jack Sparrow (Johny Depp) nella serie Pirati dei Caraibi.

Black eyed peas recipe

Nel nord dell'India questi fagiolini si chiamano Lobhiya, mentre nello stato di Punjab li chiamano Rongi (pronunciato Ronghi). Sono una buona fonte di proteine e di calcio. Non mi sembra di averli visti nei supermercati a Bologna, ma li troverete facilmente nei negozi asiatici.

Come cucinare i fagiolini ad occhio nero?

Possono essere cucinati esattamente come si cucinano i fagioli normali. Se li lasciate al bagno sotto acqua per 7-8 ore, dopo si cucinano facilmente. Potete anche soltanto lessarli e mangiarli insieme ad un'insalata mista con il condimento del vostro gradimento. Invece, qui vi presento la ricetta che usiamo in casa nostra per mangiarli insieme al riso basmati in bianco o con il pane fresco.

Ingredienti per la ricetta indiana

200 gm di fagiolini ad occhio nero, 1 C di olio, 1 cipolla tagliata a pezzettini piccoli, un cubetto di zenzero grattugiato (circa 2 cm x 2 cm), 3 spicchi di aglio tagliati fine, 1 c di cumino, 1 c di curcuma, 2 pomodori tagliati a pezzettini, 2 C di passato di pomodoro, 1 C di ketchup, sale secondo i gusti (e 1 peperoncino verde tagliato a pezzettini solo se vi piace mangiare piccante).

Come cucinare: Di solito laviamo bene i fagiolini affinché l'acqua sembra pulita, poi li lasciamo sotto acqua per 7-8 ore. I fagiolini si gonfiano un po' e diventano più morbidi.

Per comodità preferisco cucinarli in una pentola a pressione. Prima faccio friggere olio, cipolla, aglio, zenzero e cumino per circa un minuto, poi aggiungo curcuma (e peperoncino) lo friggo per un altro minuto sul fuoco alto. A questo punto aggiungo i pezzettini di pomodoro e li faccio girare per circa mezzo minuto.

Poi, aggiungo i fagiolini insieme alla loro acqua (più o meno, acqua dovrebbe essere il doppio del volume dei fagiolini), sale, passato di pomodoro e ketchup, poi chiudo la pentola a pressione e la lascio sul fuoco alto. Quando la pentola inizia a fischiare e il vapore esce fuori dalla valvola con forza, abbasso il fuoco e lo lascio cucinare per circa 15 minuti.

Quando la pentola si è raffreddata, lo apro e controllo. Se i fagiolini sembrano troppo densi, posso aggiungere un po' di acqua e cucinarlo ancora per qualche minuto. Invece se sono troppo liquidi, li lascio sul fuoco basso senza il coperchio, finché ho la consistenza che mi piace. I fagiolini sono pronti.

Black eyed peas recipe

Variazioni: Una mia zia che li fa molto piccanti, preferisce pestarli con un mestolo prima di aggiungerli alla pentola per avere un liquido più denso. Si possono aggiungere anche le patate agli fagiolini.

Fatemi sapere se vi piacciano i "Black eyed Peas" e se preferite ascoltarli o a mangiarli?

6 commenti:

  1. sempre la vecchia cara pentola a pressione! Quando mi deciderò a riutilizzarla!!!!!
    Grazie Sunil

    RispondiElimina
  2. Sonia, quando ero piccolo, mi ricordo una volta una mia zia con la pentola a pressione. Lei l'aveva aperta senza aver fatto uscire il vapore e si era scottata tutto il braccio. Ma con le pentole a pressione odierne, forse questo non può succedere perché non si possono aprire finché la pressione interna è alta, per cui questo rischio non c'è o non dovrebbe esserci?

    RispondiElimina
  3. Ciao Sunil,accolgo con entusiasmo le tue ricette ma questa volta tentenno.
    Sono di Bologna ma vivo da molti anni in Toscana e qui tutti quelli che posseggono un pezzetto di terra coltivano fagioli come questi. E bontà loro a volte me li regalano. Trovo il sapore difficile, erbaceo (forse non è il termine giusto),
    Ma non sia mai che non provi ancora...
    Per sicurezza userò i fagioli indiani e per maggiore sicurezza la ricetta della zia, molto piccante.
    Avrei una cortesia da chiederti: in molti libri di cucina si parla di peperoncini Kashmiri,c'è differenza di sapore?
    Grazie.

    RispondiElimina
  4. adoro questi fagioli, che normalmente mangio conditi con olio e sale
    fatti con questa ricetta sono eccezionali e i miei figli (di origini indiane) li hanno mangiati con grande piacere :-)
    grazie!!!!

    RispondiElimina
  5. armo seviac 19.01.2013
    vi suggerisco una ricetta umbra per gustare i fagioli dall'occhio: a mollo per 7/8 ore poi, soffriggere in olio evo spicchio di aglio e poca cipolla, aggiungere i fagioli con la loro acqua e cuocere facendo attenzione a non consumare tutta l'acqua di cottura. Accompagnare il piatto con fette di pane toscano , leggermente salato e sfregato con uno spicchio d'aglio(praticamente sistemare la bruschetta nel fondo del piatto e versarvi i fagioli con la loro acqua). C'è anche una versione light: senza soffritto ma con l'aggiunta di otiimo olio crudo.

    RispondiElimina
  6. Grazie Armo per questa ricetta che sembra molto semplice! :)

    RispondiElimina

Grazie in anticipo per il commento!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...